Idiocrazia

Cambierà il tuo modo di vedere il mondo

idiocrazia : idioti che procreano

Idiocrazia

idiocrazia: Quando la fantasia, rincorre la realtà

Era il lontano 2006, quando vidi il film dal titolo “Idiocracy”, di Mike Judge. Ho provato a tradurlo in Idiocrazia. In quella esilarante commedia, un uomo del tutto nella media, che non brillava quindi per nessuna abilità particolare, finì coinvolto in un esperimento di ibernazione e finì col risvegliarsi dopo 500 anni, in un mondo completamente cambiato.

Un concetto demenziale, per una commedia dell’assurdo, che parte però da un presupposto: l’applicazione della discussa teoria evoluzionistica di Charles Darwin in relazione ai costumi sociali e culturali. In sostanza, si faceva notare quanto la procreazione fosse più praticata dalle persone dalle capacità intellettive contenute, rispetto ai cervelloni. In particolare si fa notare che i “cervelloni” erano più orientati alla carriera che alla famiglia e questo li aveva portati pian piano all’estinzione, con la conseguente espansione della classe degli “idioti”.

procreazione degli idioti
Scena iniziale del film: gli idioti procreano più degli intelligenti

In 500 anni, gli esseri umani raggiungono un livello tale di stupidità da mettere a rischio la loro stessa esistenza, ammassando tonnellate di rifiuti e irrigando i campi coltivati con un integratore salino, che ovviamente, non faceva crescere nulla, provocando di conseguenza una grande carestia alimentare.

Joe Bauers è il protagonista della storia, interpretato dall’attor Luke Wilson. Pur essendo del tutto “normale” nel suo tempo, risulta essere un “Genio” nel mondo dell’idiocrazia, perché riesce a risolvere problemi di logica semplici per lui, ma enormemente complessi per gli altri.

il genio di Joe Bauers
Joe Bauers (Luke Wilson), spiega cose “semplici” ad un esterrefatto presidente degli USA (già porno attore ed ex wrestler) Dwayne Camacho (Terry Crews),

dal film…

Negli ultimi mesi ho visto tanta idiocrazia. Dai media al supermercato, da Internet agli automobilisti nel traffico, ci sono state tantissime persone che hanno perso la capacità (ma soprattutto la voglia credo) di fare 2+2.

Calcoli semplici, contraddizioni evidenti, assurdi spudoratamente serviti al pubblico, che ha mandato giù qualsiasi integratore salino, perche “ha gli elettroliti”. Elettroliti inoculati direttamente nella testa di persone che sono diventate dei MEME, come si dice oggi, ma che non se ne rendono neanche conto. L’ora dell’applauso, l’ora del canto, l’ora di intrusioni nel setto nasale e l’incombente ora dello “Zip” che salva la vita.

Peccato che il protocollo di sperimentazione preveda che il 50% degli zip salvavita, sia totalmente inutile, perché è un placebo. Provo tenerezza per quegli anziani che si abbracciano felici dopo lo zip, tristezza per i miei coetanei che dovrebbero avere un filo di sale in zucca in più e provo indignazione, per quei ragazzi che si fanno punzonare tutti in fila per entrare in discoteca oppure fare un bel viaggio in Spagna. Stiamo lentamente scivolando nell’ignoranza, nella noncuranza, nel regno di quello che in PNL si chiama “Indice referenziale esterno”, per il quale il mantra sacro è “lo ha detto la TV”, che suona tristemente come “ha gli elettroliti”.

In sostanza

Qui non si tratta di avere torto o ragione, di essere pro o contro, di avere questa o quella sigla, perché nessuno di noi ha in tasca una verità vera al 100% e tutto resta sempre nel campo delle supposizioni, delle deduzioni, delle ipotesi.

Quello che mi lascia basito è la totale mancanza di senso critico, di curiosità, di voglia di sapere con esattezza quello che stiamo facendo, o che ci stanno facendo fare. Viviamo giorno per giorno, sempre di più un restringimento del mondo cognitivo generale, che ci porta ad essere marionette, più che uomini e questo ritengo che sia una perdoita totale e inconcepibile di umanità.

Idiocrazia. Sta arrivando. Forse sono troppo ottimista ed è già arrivata, per cui sono anacronistico, superato, fuori tempo e fuori moda, ma ho ancora voglia di sapere quanto faccia 2+2. Spero di sbagliare, di stare esagerando, ma guardando fuori dalla finestra, quello che vedo è piuttosto inquietante.

Condividilo dove vuoi

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento

Utilizzando il sito o continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi